Come devo gestire la mia pagina Facebook?

Meglio gestire direttamente la pagina Facebook, rivolgermi ad un Consulente o ad un Social Media Manager?

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai pensato di aprire una pagina Facebook o ne hai già una ma non ti soddisfano i risultati che hai ottenuto finora.
In questo articolo valuteremo insieme 3 diverse opportunità con vantaggi e svantaggi, affinché tu possa scegliere al meglio.

Come devo gestire la mia pagina Facebook? - SocialWebMax

 

Cos’è la pagina Facebook?

Nel nostro lavoro di consulenza, incontriamo quotidianamente persone (imprenditori, commercianti, professionisti, artisti) che ancora non hanno ben chiaro cosa sia o che ne hanno una visione imprecisa o incompleta.

Spesso si tende ad accostare la pagina Facebook al sito web partendo dalla giusta premessa che si tratta di vetrine virtuali; alcuni ormai rinunciano addirittura al proprio sito optando esclusivamente per la pagina Facebook (o per il profilo personale!): la si vede più semplice da creare e da gestire dato che non richiede conoscenze di programmazione e può essere aggiornata in modo totalmente autonomo.

Escludiamo subito il profilo personale, che non è assolutamente concepito per un uso professionale e commerciale del Social: niente statistiche, nessun tracciamento, impossibile targettizzare i messaggi e creare promozioni o pubblicità, solo per elencare le principali differenze.

La pagina Facebook è uno straordinario mezzo di comunicazione ed interazione che consente di raggiungere il proprio pubblico, esistente o potenziale, grazie ad avanzati sistemi di promozione, monitoraggio ed analisi.

Pagina Facebook contatti - SocialWebMax

 

Pagina Facebook e sito web.

Quali sono dunque le principali differenze tra il sito e la pagina Facebook? Facciamo il punto.

La pagina Facebook è uno spazio gratuito dato in gestione dal Social a chi ne è amministratore, ma non proprietario.

Molti non hanno mai preso in considerazione questo aspetto, malgrado sia estremamente importante: quando registriamo un dominio web (es. www.miosito.it) stipuliamo un contratto simile a quello di affitto immobiliare, sostanzialmente dobbiamo rispondere solo alla Legge di ciò che avviene nel nostro spazio e nessuno può togliercelo (al netto di problematiche tecniche o sentenze definitive di condanna inerenti ai contenuti).

La pagina Facebook invece è uno spazio che ci viene concesso di gestire, che può esserci tolto in caso di violazioni delle normative interne del Social (che possono cambiare) e per il quale non possiamo vantare alcun diritto.

Il sito web rappresenta un punto di riferimento stabile ed autorevole, necessario per fornire informazioni, gestire in modo autonomo l’eventuale e-commerce, intercettare la domanda nel momento esatto in cui si presenta attraverso la classica ricerca sui motori, pubblicare approfondimenti, notizie, curriculum, portfolio e tutto quel bagaglio di crediti che ogni azienda, professionista o negozio ha accumulato nel suo percorso.

Il sito web è quel luogo in cui chi cerca i nostri prodotti o servizi deve trovarli, pronti a rispondere alla necessità.

La pagina Facebook è il luogo perfetto per comunicare, creare relazioni, incuriosire, promuovere ed intercettare la domanda latente (quella ancora non espressa mediante ricerca specifica).

In entrambi i casi inoltre è possibile creare delle inserzioni pubblicitarie per aumentare la visibilità dei nostri contenuti intercettando:

  • la domanda diretta, attraverso strumenti come Google AdWords per aumentare il traffico verso il nostro sito
  • la domanda latente, usando Facebook Ads per raggiungere il target potenzialmente interessato a noi

Pagina Facebook domanda - SocialWebMax

 

Creare la pagina Facebook.

Grazie alla procedura guidata passo-passo, è relativamente semplice creare la propria pagina, tuttavia è altrettanto facile commettere errori grossolani nell’inserimento delle informazioni, nella scelta delle immagini, nella configurazione generale.

L’aiuto di un professionista può rivelarsi decisivo per una migliore e più efficace comunicazione, fin dal primo post e dall’apertura della pagina stessa.
Si può scegliere di affidarsi ad un Social Media Manager, oppure di formare una risorsa interna alla propria azienda che sia in grado di creare e gestire al meglio il proprio spazio Social dopo aver frequentato un corso specializzato (in questo articolo di Bee Social, alcuni dei migliori corsi esistenti al momento in Italia).

In entrambi i casi lo scopo deve essere quello di individuare correttamente il “tono di voce” della Pagina e programmare una strategia di comunicazione che produca un ritorno dell’investimento in tempi ragionevoli.

 

Inizia ad estrarre Bitcoin con uno sconto del 3%!

 

Gestire la pagina Facebook.

La pagina Facebook rappresenta, per chi la segue o ci si imbatte per qualsiasi ragione, un’opportunità di comunicazione diretta alternativa al telefono e più immediata della email.
È inoltre il luogo in cui trovare le prime informazioni riguardo attività, prodotti e servizi, essere aggiornati circa novità, promozioni, eventi.

Il tono confidenziale proprio dell’ambiente Social dovrebbe essere rispettato anche nella nostra pagina, l’utente si deve sentire tra amici, avere la percezione di essere un po’ dietro le quinte della nostra attività, ricevere in anteprima notizie o esclusive.

In ultimo, non certo per importanza, dobbiamo ricordare che le persone usano Facebook principalmente per divertimento, come passatempo per condividere con amici e conoscenti idee, musica, proposte, cause sociali, consigli, “gattini” e video simpatici.
Ne consegue che lo scopo principale della nostra presenza sul Social dovrebbe essere quello di coinvolgere, creare una comunità, far parlar bene di noi, costruire i presupposti per un sano passaparola.

 

Obiettivi da raggiungere nella propria pagina Facebook.

La nostra attività professionale sul Social dovrebbe cercare di ottenere i seguenti risultati online:

  • raggiungere tutti i potenziali clienti
  • coinvolgere
  • creare una comunità
  • interessare
  • trasmettere autorevolezza nel proprio campo
  • monitorare la nostra reputazione
  • risolvere diplomaticamente eventuali lamentele
  • cogliere un’opportunità in ogni critica
  • raccogliere spunti per innovazione e migliormenti
  • diffondere contenuti a persone realmente interessate
  • sperimentare continuamente, monitorando ed analizzando i risultati

 

Errori da evitare nella gestione della pagina Facebook.

Non abbiamo alcuna pretesa di esaurire qui l’argomento, tuttavia elenchiamo alcuni errori comuni che dovremmo evitare di commettere nel nostro spazio Social:

  • bombardare di messaggi pubblicitari
  • non rispondere ai messaggi diretti
  • cancellare commenti e recensioni sgradite
  • comunicare in modo unidirezionale
  • essere monotoni e ripetitivi
  • essere noiosi
  • fornire informazioni errate
  • diffondere contenuti a persone indubbiamente non interessate
  • mostrarsi assenti
  • pressare gli utenti affinché compiano azioni
  • pubblicare contenuti senza una logica, a caso o a necessità

 

Senza dimenticare la indispensabile necessità di comunicare possibilmente senza errori grafici o grammaticali.

 

Abbiamo visto quali dovrebbero essere gli obiettivi da raggiungere e gli errori da evitare nella gestione della pagina Facebook, esistono quindi 3 ipotesi:

  1. gestione autonoma della pagina
  2. consulenza preliminare o correttiva e poi gestione autonoma
  3. gestione in mano al Social Media Manager

 

Gestione Pagina Facebook autonoma, consulente o Social Media Manager - SocialWebMax

 

Vediamole separatamente, analizzando per ognuna i PRO ed i CONTRO.

 

Pagina Facebook, posso gestirla in autonomia?

Certamente! Attraverso lo studio e la pratica è possibile arrivare ad acquisire le necessarie competenze per una buona gestione del proprio spazio sui Social, tuttavia bisogna onestamente ragionare sulla reale disponibilità di tempo che abbiamo da dedicare a questa attività, avendo ben presente che si tratta di un altro lavoro rispetto al nostro.
Riusciremo a produrre contenuti in maniera costante, a monitorare e gestire i commenti, i messaggi e le eventuali critiche?
Riusciremo ad avere il tempo di creare e seguire la nostra comunità?

  • PRO: autonomia, risparmio economico, esperienza diretta.
  • CONTRO: richiede molto tempo di formazione, sperimentazione ed attività.

 

Pagina Facebook: il consulente.

Puoi eventualmente rivolgerti ad un professionista per una consulenza, che ti permetta di individuare e correggere alcuni errori e magari di ricevere suggerimenti per migliorare la tua attività sui Social; si tratterà di un investimento contenuto, una tantum, che potrebbe rimetterti rapidamente in carreggiata.

  • PRO: aiuto mirato a correggere o impostare l’attività Social, rapida formazione essenziale, risparmio economico.
  • CONTRO: rischio di interventi ulteriori successivi, tempo da investire nella gestione diretta.

 

Pagina Facebook: il Social Media Manager.

In alternativa puoi rivolgerti ad un Social Media Manager con il quale studiare insieme una strategia per ottenere il massimo dalla tua pagina Facebook.
Sulla base di uno o più incontri, avrai modo di esporre le tue aspettative e far conoscere la tua linea, insieme potrete studiare la miglior strategia per l’attività organica e, in base ai tuoi budget ed ai tuoi obiettivi, per la pubblicità. Potrai sempre controllare e verificare in tempo reale l’andamento dell’attività del Social Media Manager.

  • PRO: attività professionale, il tuo tempo e le tue energie restano dedicate al tuo lavoro, migliori risultati in tempi inferiori.
  • CONTRO: investimento economico.

 

A te la scelta!

Per maggiori informazioni contattaci e parliamone insieme.

Leggi anche: